Tartellette ricotta e olive di Cracco

tartellette ricotta e olive di cracco

Cercavo un antipasto sfizioso e l’ho trovato: tartellette ricotta e olive di Cracco.

Ho trovato questa ricetta in uno dei libri del famosissimo chef Carlo Cracco che mi ha subito conquistata.

L’intenso sapore della ricotta di pecora abbinato alle olive stuzzica e delizia il palato.

Premetto che ho apportato qualche piccola modifica rispetto alla ricetta originale, adattandola a quello che avevo in casa.

Lo chef Cracco infatti consiglia di utilizzare le olive di Gaeta e le sarde, io invece ho utilizzato delle olive nere arrosto e delle alici, ma vi assicuro che il risultato è ottimo!

…Spero solo non si risenta per questo, ma conosciamo tutti la sua pacatezza, quindi posso stare tranquilla … o no?


Stampa ricetta
Tartellette ricotta e olive di Cracco
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
tartellette
Ingredienti
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
tartellette
Ingredienti
Istruzioni
  1. Lavorare tutti gli ingredienti per la frolla rapidamente, poi formare una palla.
    Lavorare tutti gli ingredienti per la frolla rapidamente, poi formare una palla.
  2. Avvolgerla nella pellicola per alimenti e trasferirla in frigorifero per 2 ore oppure in abbattitore per un'ora.
    Avvolgerla nella pellicola per alimenti e trasferirla in frigorifero per 2 ore oppure in abbattitore per un'ora.
  3. Trascorso il tempo di riposo, dividere la frolla in 6 pezzi da circa 40 gr. ciascuno e stenderli con il matterello. Foderare gli stampini da tartelletta.
    Trascorso il tempo di riposo, dividere la frolla in 6 pezzi da circa 40 gr. ciascuno e stenderli con il matterello. Foderare gli stampini da tartelletta.
  4. Adagiare un quadrato di alluminio premendo con le dita per farlo aderire bene alla frolla e cuocere a 200°C per 10 minuti.
    Adagiare un quadrato di alluminio premendo con le dita per farlo aderire bene alla frolla e cuocere a 200°C per 10 minuti.
  5. Nel frattempo sbattere le uova con un pò di rosmarino tritato, il latte ed il sale.
  6. Pulire le alici e denocciolare le olive.
    Pulire le alici e denocciolare le olive.
  7. Dopo 10 minuti in forno togliere il foglio di alluminio dalle tartellette.
    Dopo 10 minuti in forno togliere il foglio di alluminio dalle tartellette.
  8. Sbriciolare la ricotta sulle basi di pasta frolla e versarvi il composto di uova e rosmarino, completando con mezza alice al centro e 2 olive divise a metà per ogni tartelletta.
    Sbriciolare la ricotta sulle basi di pasta frolla e versarvi il composto di uova e rosmarino, completando con mezza alice al centro e 2 olive divise a metà per ogni tartelletta.
  9. Infornare nuovamente a 200°C per altri 10 minuti e servire tiepide.
    Infornare nuovamente a 200°C per altri 10 minuti e servire tiepide.
Recipe Notes

Chapeau a Carlo Cracco e alle sue squisite tartellette!

Vi assicuro che sono andate a ruba!

Lo stampo per le tartellette potete trovarlo qui 🙂

 

Abbinamenti consigliati

Primo

Dopo aver gustato questo delizioso antipasto vi consiglio di proseguire il percorso culinario con un risotto arredato al gorgonzola molto gustoso.

Secondo

Andiamo avanti facendo un salto nel mare andando a pescare dei bei filetti di merluzzo che cuoceremo al forno con un mix di ingredienti particolari.

Dolce

Per concludere andiamo a rinfrescarci il palato con un fantastico gelato al pistacchio, ideale per terminare al meglio il pasto.

Vi è piaciuto il menù proposto? Non perdete allora l'ebook di Luciana In Cucina dedicato ai menù!

Vi è piaciuta la ricetta? Condividetela sui vostri social preferiti, anzi esagerate questa volta e condividetela con tutti quanti!

E se volete dare un'occhiata a un'altra ricetta dello chef, qui trovate l'uovo alla Cracco... da provare!

Uovo alla Cracco

Altro da Luciana In Cucina

2 pensieri su “Tartellette ricotta e olive di Cracco

  1. non gradisco le sarde ma adoro le acciughe per cui la mia scelta ricade sulla ricetta di Luciana che garantisco è irrinunciabile-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *