Gravlax di salmone marinato alla svedese

Gravlax di salmone marinato alla svedese

Il gravlax di salmone altro non è che salmone marinato alla svedese.

Guardando la foto potrebbe sembrare del semplice salmone affumicato, invece il gravlax è un termine che proviene dai Paesi del Nord e indica una marinatura a base di sale, zucchero e aneto.

Io amo accompagnare questo antipasto al salmone con la créme fraiche, che riesce a donare ancora più freschezza al piatto.

Il salmone, inoltre, è un ottimo alimento: ricco di Omega 3, proteine, vitamine, fosforo e selenio.

Ma ora passiamo alla ricetta, la quale potrebbe sembrare complessa ma, in effetti, il trucco è giocare d’anticipo, il resto lo fa il salmone stesso, riposando in frigorifero fino al momento del servizio.

Stampa ricetta
Gravlax di salmone
Cucina Svedese
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo Passivo 48 ore
Porzioni
persone
Ingredienti
Cucina Svedese
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo Passivo 48 ore
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Per prima cosa mischiare sale, zucchero e i tre tipi di pepe.
    Per prima cosa mischiare sale, zucchero e i tre tipi di pepe.
  2. Adagiare in una pirofila i filetti di salmone puliti e diliscati su metà del mix di ingredienti miscelati.
    Adagiare in una pirofila i filetti di salmone puliti e diliscati su metà del mix di ingredienti miscelati.
  3. Ricoprire i filetti con un altro generoso strato di sale, pepe e zucchero.
    Ricoprire i filetti con un altro generoso strato di sale, pepe e zucchero.
  4. Appoggiare un tagliere sui filetti ricoperti di mix di sapori e appoggiare anche un peso che servirà a pressare i filetti durante la marinatura.
    Appoggiare un tagliere sui filetti ricoperti di mix di sapori e appoggiare anche un peso che servirà a pressare i filetti durante la marinatura.
  5. Dopo 24 ore in frigorifero, togliere il salmone dalla marinata e lavarlo sotto un filo di acqua corrente. Poi asciugarlo bene.
    Dopo 24 ore in frigorifero, togliere il salmone dalla marinata e lavarlo sotto un filo di acqua corrente. Poi asciugarlo bene.
  6. Ungerlo con un filo d'olio extravergine d'oliva.
    Ungerlo con un filo d'olio extravergine d'oliva.
  7. Massaggiarlo leggermente.
  8. Avvolgerlo nella pellicola per alimenti e riporlo nuovamente in frigorifero per altre 24 ore.
  9. Qualche ora prima del servizio preparare la créme fraiche (o panna acida): mischiare panna, yogurt, succo di limone e sale mescolando delicatamente e conservando in frigorifero.
    Qualche ora prima del servizio preparare la créme fraiche (o panna acida): mischiare panna, yogurt, succo di limone e sale mescolando delicatamente e conservando in frigorifero.
  10. Otterremo così una cremina semidensa da versare sul nostro Gravlax di salmone.
    Otterremo così una cremina semidensa da versare sul nostro Gravlax di salmone.
Recipe Notes

Lucianaincucina.it
La créme fraiche è una crema originaria della cucina francese, più comunemente conosciuta in Italia come panna acida oppure sour cream nei paesi di origine anglofona e utilizzata in molte cucine europee.

Può essere utilizzata sia in piatti dolci sia, come abbiamo visto ora, per accompagnare piatti salati.

Abbinamenti consigliati

Primo

Dopo aver gustato questo splendido salmone marinato proseguiamo il pasto con un primo di pesce.
Vi suggerisco i miei gnocchi blu accompagnati da gamberi in oliocottura con emulsione di basilico.

Secondo

Continuiamo il nostro viaggio tra i sapori di mare e torniamo a ripescare il salmone, questa volta in versione orientale.
Vi consiglio infatti il salmone in salsa teriyaki, direttamente dalla cucina tradizionale giapponese.

Digestivo

Per concludere la nostra scoperta dei sapori marittimi vi lascio la ricetta del mio liquore al basilico che vi inebrierà con il suo intenso profumo.

Vi è piaciuto il menù proposto? Non perdete allora l'ebook di Luciana In Cucina dedicato ai menù!

Vi piacciono le mie ricette e volete seguire il mio blog?
Venite a trovarmi sulla mia fan page di Facebook!
Cliccate su mi piace, commentate e condividete e ogni giorno potrete essere aggiornati sulle mie ricette pubblicate e chiedermi qualunque chiarimento!

Inoltre seguitemi anche sui miei account GooglePlus, InstagramTwitter: un modo semplice per tenervi sempre aggiornati sulle nuove ricette.

Infine, per ricevere ogni settimana aggiornamenti sul mondo della cucina, iscrivetevi alla mia Newsletter.

Vi aspetto!

Altro da Luciana In Cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *