Pane ai grani antichi

Pane ai grani antichi

Oggi vediamo insieme come preparare il pane ai grani antichi.

In uno dei miei corsi ho avuto l’occasione di conoscere un tipo di farina molto particolare, composto da cereali antichi: il farro piccolo (Triticum Monococcum), il farro medio (Triticum Dicoccum), ed il farro grande (Triticum Spelta).

Il primo risale a 9000 anni fa ed è la più antica specie di cereale ad essere stata coltivata originariamente in Medio Oriente. E’ un grano dorato, ricco di betacarotene e dall’intenso aroma di nocciola.

Il secondo, sempre proveniente dal Medio Oriente,  è stato coltivato inizialmente nel bacino del Mediterraneo tra i 7000 e i 9000 anni fa e di lui si parla anche nella Bibbia.

Il terzo è la specie di cereale che più si avvicina al grano tenero. La sua coltivazione risale a circa 8000 anni fa e la farina che si ricava è caratterizzata da un colore scuro e da un sapore intenso.

Come vi dicevo, dopo il corso con relative degustazioni, mi è stato donato un piccolo quantitativo di questa farina speciale, così ho potuto sperimentare la preparazione di un pane fatto in casa con degli ingredienti davvero speciali e, nonostante io sia una sperimentatrice dei diversi mix di semi e sfarinati, con questa ricetta ho realizzato un pane molto saporito (infatti il contenuto di sale nell’impasto è minimo) e digeribilissimo.

Stampa ricetta
Pane ai grani antichi
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 25-30 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
panini
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 25-30 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
panini
Istruzioni
  1. Miscelare le due farine con i lieviti.
  2. Impastare inizialmente con 600 ml. di acqua e, una volta incordato l'impasto, aggiungere l'olio, il sale ed il resto dell'acqua poco alla volta lavorando fino a completo assorbimento.
    Impastare inizialmente con 600 ml. di acqua e, una volta incordato l'impasto, aggiungere l'olio, il sale ed il resto dell'acqua poco alla volta lavorando fino a completo assorbimento.
  3. Posizionare l'impasto in un recipiente unto d'olio, coprire con pellicola e lasciar lievitare per un'ora.
    Posizionare l'impasto in un recipiente unto d'olio, coprire con pellicola e lasciar lievitare per un'ora.
  4. Rovesciare l'impasto lievitato sul piano di lavoro leggermente infarinato con semola di grano duro.
    Rovesciare l'impasto lievitato sul piano di lavoro leggermente infarinato con semola di grano duro.
  5. Dividere l'impasto i tanti panetti che andranno adagiati in una teglia ricoperta di carta forno.
  6. Procedere con la seconda lievitazione che durerà un'ora.
    Procedere con la seconda lievitazione che durerà un'ora.
  7. Cuocere in forno con vapore (oppure con un contenitore pieno d'acqua sul fondo del forno) a 230°C per 20 minuti, poi abbassare a 190°C per i restanti 5-10 minuti.
    Cuocere in forno con vapore (oppure con un contenitore pieno d'acqua sul fondo del forno) a 230°C per 20 minuti, poi abbassare a 190°C per i restanti 5-10 minuti.
  8. Sono certa che tornerete a prepararli perché sono super buoni 🙂
    Sono certa che tornerete a prepararli perché sono super buoni :)
Recipe Notes

Grazie per essere arrivati fin qui.

Se vi piacciono le mie ricette e volete seguire il mio blog venite a trovarmi sulla mia fan page di Facebook.

Vi aspetto!

Qui invece potete trovare i miei canali YouTubeInstagramPinterest e Twitter.
Un modo semplice per tenervi sempre aggiornati  sulle nuove ricette.

Alla prossima ricetta!

I miei libri "Le mie ricette di primavera", "Le mie ricette d'estate", "Le mie ricette d'autunno", "I miei Menù di Natale" e la novità "Le mie ricette d'Inverno" sono ora disponibili sia in versione cartacea che ebook su Amazon!

Altro da Luciana In Cucina



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *