Testaroli liguri

Testaroli liguri

La ricetta dei testaroli liguri risale a molti anni fa, quando i miei figli erano piccoli ed insieme guardavamo le prime trasmissioni di cucina con la mitica Wilma De Angelis.

In una di queste trasmissioni è stato presentato questo piatto tipico della cucina ligure che abbiamo deciso di provare e, visto che è piaciuto proprio a tutti, lo abbiamo replicato spesso durante il corso degli anni.

I testaroli sono semplicissimi da preparare, hanno un sapore delicato e si prestano a molte varianti. Basta avere a disposizione farina, acqua e un pizzico di sale e il gioco è fatto! Il loro nome deriva dal tipo di cottura che, originariamente, veniva fatta in un recipiente chiamato “testo”, noi oggi utilizzeremo una padella antiaderente calda e senza alcun condimento.

Si possono preparare con largo anticipo e poi scottare in acqua bollente salata prima di servire.

Io li ho poi conditi con il mio pesto espresso, ma sono ottimi anche semplicemente con olio e formaggio grattugiato.

E allora immergiamoci in questa ricetta ligure, qui sotto trovate i passaggi!


Stampa ricetta
Testaroli liguri
Vi ricordo che è possibile modificare in automatico le quantità degli ingredienti della ricetta semplicemente variando il numero di porzioni utilizzando le freccette accanto al numero.
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Preparare la pastella con farina bianca, acqua e sale.
  2. Nella pentola antiaderente fare delle crèpes.
    Nella pentola antiaderente fare delle crèpes.
  3. Appena la superficie si è asciugata, girarle e proseguire la cottura per pochi secondi.
    Appena la superficie si è asciugata, girarle e proseguire la cottura per pochi secondi.
  4. Adagiarle su un piatto e separarle con fogli di alluminio.
    Adagiarle su un piatto e separarle con fogli di alluminio.
  5. Preparare il pesto e tenerlo da parte.
  6. Mettere nell'acqua bollente salata i testaroli uno alla volta e cuocere per meno di 1 minuto.
  7. Adagiare nel piatto di portata e servire conditi con il pesto, oppure anche con olio e Parmigiano.
    Adagiare nel piatto di portata e servire conditi con il pesto, oppure anche con olio e Parmigiano.
Recipe Notes

I testaroli liguri, come spesso accade, sono un piatto semplice e povero, ma al tempo stesso buono.

A volte basta davvero poco per essere felici e stare bene 🙂

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi seguire il mio blog vieni a trovarmi sulla mia fan page di Facebook.
Basta cliccare “mi piace” e potrai commentare, restare aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e chiedermi qualunque chiarimento!

Ti aspetto! Conosci già i miei account Youtube,  Instagram, Pinterest e TwitterUn modo semplice per tenerti sempre aggiornato sulle nuove ricette.

Alla prossima ricetta!

Altro da Luciana In Cucina

ACCEDI AI CONTENUTI RISERVATI AGLI ISCRITTI E RICEVI OGNI SETTIMANA VIA EMAIL I MIGLIORI SEGRETI PER MIGLIORARE LA TUA CUCINA E TUTTE LE INFORMAZIONI DI CUI HAI BISOGNO PER VIVERE BENE!


2 pensieri su “Testaroli liguri

    1. Io li faccio da diversi anni e sono sempre un successo, sono veramente facili da preparare e si possono servire come da tradizione con il pesto ma anche con altri sughi, tipo ragù, sono buonissimi. La loro caratteristica è quella di essere molto versatili proprio grazie al sapore neutro. Provali e fammi sapere 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.