Ravioli del plin alla piemontese

ravioli del plin alla piemontese

Questi sono i ravioli del plin alla piemontese e fanno parte della storia della mia famiglia.

Sono infatti i ravioli di Natale della nonna paterna, un piatto che ho estrapolato dal quaderno di mamma, dove ha scritto tutti i passaggi di suo pugno.

Nella ricetta vi è anche un  trucchetto nella preparazione dell’impasto, si tratta di “un guscio d’uovo” di latte, pari a 15 grammi, da aggiungere agli altri ingredienti, e così ho fatto.

Il ripieno è composto da arrosto, che io ho cotto a bassa temperatura, spinaci e formaggio. Io ho aggiunto qualche carotina, sempre cotta a bassa temperatura (avevo voluto sperimentare la cottura delle verdure in questo modo e così le ho unite al ripieno dei ravioli).

Come da tradizione, il condimento è il sugo dell’arrosto insieme ad una generosa grattugiata di Parmigiano Reggiano.

I ravioli o agnolotti del plin sono caratteristici della zona delle Langhe e del Monferrato, inseriti nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani, stilato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e quindi tutelati secondo un disciplinare della Regione Piemonte. Il termine deriva appunto dal “plin“, ovvero il pizzicotto che viene dato per chiudere il raviolo.

Le ricette tradizionali raccomandano di servirli con il sugo dell’arrosto (come vi dicevo), oppure con burro, salvia e formaggio, o in brodo di carne, con il ragù, o anche nel vino (Alto Monferrato).

Originariamente nascono come piatto di recupero: infatti era consuetudine utilizzare per il ripieno gli avanzi di arrosto dei giorni precedenti, triturati e mescolati fra loro, insieme a verdure, formaggio o altri ingredienti e, come condimento, l’intingolo dell’arrosto, coerentemente con la tradizione contadina che prevede di evitare ogni spreco.

Per stendere l’impasto mi sono fatta aiutare dalla macchina per la pasta elettrica, poi ho “pizzicato” i ravioli come da tradizione e li ho separati con la rotella tagliapasta zigrinata così da dare il classico aspetto dei ravioli della nonna.

Stampa ricetta
Ravioli del plin alla piemontese
Vi ricordo che è possibile modificare in automatico le quantità degli ingredienti della ricetta semplicemente variando il numero di porzioni utilizzando le freccette accanto al numero.
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 3 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
ravioli
Ingredienti
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 3 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
ravioli
Ingredienti
Istruzioni
  1. Pesare tutti gli ingredienti, guscio d'uovo di latte compreso, e procedere con l'impasto
  2. Raccoglierlo in pellicola per alimenti e lasciarlo riposare per una mezz'ora
    Raccoglierlo in pellicola per alimenti e lasciarlo riposare per una mezz'ora
  3. Nel frattempo preparare il ripieno dei ravioli
  4. Nel boccale del mixer inserire arrosto e carote e tritare, poi unire gli spinaci precedentemente lessati in acqua bollente salata e strizzati, il formaggio e la noce moscata e tritare tutto
    Nel boccale del mixer inserire arrosto e carote e tritare, poi unire gli spinaci precedentemente lessati in acqua bollente salata e strizzati, il formaggio e la noce moscata e tritare tutto
  5. Raccogliere il composto in una sac a poche
    Raccogliere il composto in una sac a poche
  6. Stendere l'impasto
  7. Adagiare piccoli ciuffi di ripieno poi sovrapporre la pasta, inumidire i bordi e sigillare
    Adagiare piccoli ciuffi di ripieno poi sovrapporre la pasta, inumidire i bordi e sigillare
  8. Tra un ripieno e l'altro procedere con il caratteristico "pizzicotto" poi tagliare con l'apposita rotella e trasferire in un vassoio di cartone
    Tra un ripieno e l'altro procedere con il caratteristico "pizzicotto" poi tagliare con l'apposita rotella e trasferire in un vassoio di cartone
  9. Lessare i ravioli in acqua bollente salata per pochi secondi (quando la pasta è fresca, appena emergono sono cotti), prelevarli delicatamente con una schiumarola e condirli con il sugo dell'arrosto
  10. Servirli con una spolverata di Parmigiano Reggiano grattugiato
    Servirli con una spolverata di Parmigiano Reggiano grattugiato
Recipe Notes

Se vi piacciono le mie ricette e volete seguire il mio blog venite a trovarmi sulla mia fan page di Facebook.

Vi aspetto!

Qui invece potete trovare i miei canali YoutubeInstagram e Twitter.
Un modo semplice per tenervi sempre aggiornati  sulle nuove ricette.

Alla prossima ricetta!

Le mie ricette di primavera

Lo sapevate?

I miei libri "Le mie ricette di primavera" e "Le mie ricette d'estate" sono ora disponibili sia in versione cartacea che ebook su Amazon!

Altro da Luciana In Cucina

Seguimi su Instagram:
instagram


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.