Spatola con salsa allo zafferano

spatola con salsa allo zafferano

Oggi vediamo questo delizioso spatola con salsa allo zafferano.

Quanto è buono e quanto fa bene il pesce spatola: un pesce “povero“, un pesce azzurro, ricchissimo di grassi buoni Omega3.

Un po’ bruttino alla vista ma recupera con il suo gusto delicatissimo.

Per sfilettarlo è sufficiente inciderlo lungo la linea dorsale, poi penetrare con il coltello piatto per staccare la polpa dalla lisca e ripetere la stessa operazione lungo la linea ventrale.

Dopo aver staccato il primo filetto, voltare il pesce e ripetere l’operazione.

Per privarlo della pelle è sufficiente far scorrere la lama del coltello tra la polpa e la pelle partendo dalla coda e tenendo saldamente tesa la pelle con una mano. E’ più complicato a dirsi che a farsi, come spesso accade, ma vi consiglio di provare e presto imparerete a sfilettare qualunque pesce senza alcun problema. L’importante è attrezzarsi con un coltello adeguato e ben affilato.

Se decidete di utilizzare i pistilli di zafferano, ricordatevi di lasciarli a bagno in un po’ di acqua tiepida per qualche ora prima di utilizzarle insieme al liquido, anche per tutta la notte. In questo modo sfrutterete tutte le proprietà di questo prodotto ed il colore verrà esaltato.

Ora però vediamo effettivamente come cucinare il pesce spatola con la nostra salsina di zafferano.

Stampa ricetta
Spatola con salsa allo zafferano
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Dividere la polpa del pesce spatola o sciabola in filetti e privarli della pelle.
  2. Salare e pepare da ambo i lati poi accostarli due a due.
    Salare e pepare da ambo i lati poi accostarli due a due.
  3. Avvolgere ciascuna coppia prima in carta forno formando un fagottino, poi in un foglio di alluminio sigillando bene.
  4. Infine arrotolarli nella pellicola stringendo bene i bordi a caramella.
  5. Adagiare tutti gli involtini in un tegame, ricoprirli con acqua, portare a bollore e cuocere per circa 6 minuti.
    Adagiare tutti gli involtini in un tegame, ricoprirli con acqua, portare a bollore e cuocere per circa 6 minuti.
  6. Nel frattempo preparare la salsa allo zafferano cuocendo a bagnomaria il tuorlo d'uovo insieme al brodo, all'aceto e allo zafferano, mescolando continuamente con una frusta.
  7. Dopo circa cinque minuti si otterrà uno zabaione salato bello spumoso. Spegnere e tenere da parte.
    Dopo circa cinque minuti si otterrà uno zabaione salato bello spumoso. Spegnere e tenere da parte.
  8. In una padella antiaderente tostare il pancarré grattugiato insieme al prezzemolo aggiungendo un filo d'olio extravergine d'oliva.
    In una padella antiaderente tostare il pancarré grattugiato insieme al prezzemolo aggiungendo un filo d'olio extravergine d'oliva.
  9. Togliere gli involtini dai cartocci e passarli nel pancarré tostato.
  10. Disporli nel piatto con lo zabaione allo zafferano in accompagnamento.
    Disporli nel piatto con lo zabaione allo zafferano in accompagnamento.
Recipe Notes

Se vi piacciono le mie ricette e volete seguire il mio blog venite a trovarmi sulla mia fan page di Facebook.

Vi aspetto!

Qui invece potete trovare i miei canali YoutubeInstagramPinterest e Twitter.
Un modo semplice per tenervi sempre aggiornati  sulle nuove ricette.

Alla prossima ricetta!

Lo sapevate?

I miei libri "Le mie ricette di primavera" e "Le mie ricette d'estate" sono ora disponibili sia in versione cartacea che ebook su Amazon!

Altro da Luciana In Cucina



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *