Semifreddo al pistacchio ricetta

semifreddo al pistacchio

Il semifreddo al pistacchio è uno dei dessert che più amo.

Adoro il sapore dei pistacchi, il loro colore verde speranza e anche il fatto che sono ricchi di proprietà.

Sono infatti una buona fonte da cui prendere le vitamine del gruppo B, E e K, sono ricchi di fosforo, calcio, potassio, magnesio. Sono una buona fonte di energia e infatti sono anche piuttosto calorici come tutta la frutta secca, ma, si sa, in ambito dell’alimentazione le dosi sono importanti.

Per questo dessert al pistacchio, davvero semplicissimo, mi sono fatta aiutare dai miei due aiutanti preferiti: il robot da cucina che ha montato alla perfezione la panna fresca e la planetaria che ha miscelato tutti gli ingredienti prima di versarli nelle formine a forma di cuore e trasferirle in abbattitore per il raffreddamento.

Ma non finisce qui: ho pensato di decorare questo dolce con delle foglie in pasta sigaretta che ho preparato in dieci minuti spalmando il preparato sui fogli in silicone prima della cottura.

Ora possiamo scorrere qui sotto per vedere tutti gli ingredienti e i passaggi necessari per ottenere il nostro semifreddo a base di pistacchi e le foglie in pasta sigaretta.

Stampa ricetta
Semifreddo al pistacchio ricetta
Vi ricordo che è possibile modificare in automatico le quantità degli ingredienti della ricetta semplicemente variando il numero di porzioni utilizzando le freccette accanto al numero.
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo Passivo 2-3 ore
Porzioni
monoporzioni
Ingredienti
per la pasta sigaretta
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo Passivo 2-3 ore
Porzioni
monoporzioni
Ingredienti
per la pasta sigaretta
Istruzioni
  1. Mescolare il latte condensato con la crema di pistacchi
    Mescolare il latte condensato con la crema di pistacchi
  2. A parte montare la panna ed incorporarla
  3. Si otterrà un composto morbido e privo di grumi
    Si otterrà un composto morbido e privo di grumi
  4. Riempire i pirottini in silicone e trasferirli in abbattitore oppure in freezer per almeno 3 ore
    Riempire i pirottini in silicone e trasferirli in abbattitore oppure in freezer per almeno 3 ore
  5. Intanto preparare la pasta sigaretta frullando tutti gli ingredienti
    Intanto preparare la pasta sigaretta frullando tutti gli ingredienti
  6. Trasferire in frigor per 2 ore oppure in freezer per 15 minuti
  7. Prelevare il composto e stenderlo con una spatola sull'apposito stampo in silicone
    Prelevare il composto e stenderlo con una spatola sull'apposito stampo in silicone
  8. Cuocere in forno statico a 170°C per 8 minuti poi lasciar intiepidire e, delicatamente, togliere i decori picchiettando sul fondo
  9. Nel piatto creare una striscia di crema di pistacchi allungata con poca panna, adagiare un semifreddo, un po' di granella di pistacchi ed un paio di decorazioni di pasta sigaretta
    Nel piatto creare una striscia di crema di pistacchi allungata con poca panna, adagiare un semifreddo, un po' di granella di pistacchi ed un paio di decorazioni di pasta sigaretta
  10. Decorare con petali edibili a piacere
Recipe Notes

Per preparare queste monoporzioni ho utilizzato i pirottini in silicone, molto comodi in questo caso per rovesciare il contenuto surgelato direttamente sul piatto di servizio.

Se anche voi come me ne siete golosi, sul mio blog potete trovare  tante altre ricette a base di pistacchio.

Venite a visitare il mio shop! Qui troverete tutti gli strumenti e gli ingredienti che utilizzo per realizzare le mie ricette 🙂

Se vi piacciono le mie ricette e volete seguire il mio blog venite a trovarmi sulla mia fan page di Facebook.

Vi aspetto!

Qui invece potete trovare i miei canali YoutubeInstagramPinterest e Twitter.
Un modo semplice per tenervi sempre aggiornati  sulle nuove ricette.

I miei libri "Le mie ricette di primavera", "Le mie ricette d'estate", "Le mie ricette d'autunno", "I miei Menù di Natale" e la novità "Le mie ricette d'Inverno" sono ora disponibili sia in versione cartacea che ebook su Amazon.

Altro da Luciana In Cucina



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *