Ricetta con pane Carasau: millefoglie salata

ricetta con pane carasau millefoglie salata

Ricetta con pane Carasau: millefoglie salata, per un piatto ricco di salute, leggero, saporito e originale!

Questa ricetta, molto colorata e saporita, è nata dopo aver letto il libro in fotografia accanto al piatto intitolato “Il pane carasau” ricevuto in omaggio dalla Graphe.it Edizioni (che ringrazio di cuore) grazie anche e soprattutto all redazione Inkbooks.

Un libro che ho letto molto volentieri e con molta curiosità; ho infatti scoperto diversi aspetti della storia e delle origini di questo pane particolare, grazie anche alle interviste di chi è cresciuto e sopravvissuto proprio grazie al pane carasau (quello che sta nella bisaccia del pastore sardo o quello gustato sotto l’ombra di un ulivo dal contadino stanco).

Un pane che era anche curativo: grano, farina e pane erano parte integrante della medicina popolare sarda. Il grano curava le infiammazioni del cavo orale dei bambini, le malattie della pelle, l’affanno o, al contrario, il respiro corto. Con la farina invece si curava la polmonite.

Il grano sardo, una volta macinato, veniva setacciato per ottenere tre diversi tipi di farina: la crusca, la farina e la semola di grano duro utilizzata per un tipo di pasta di alta qualità con cui si preparano ad esempio i famosi Malloreddus (gnocchetti) o le Seadas o Sebadas (dolci originari della Barbagia).

La semola in Sardegna viene utilizzata per friggere, ma anche per preparare la Fregola, composta da grumi di semola di grano essiccati che, una volta cotti si trasformano in un piatto regionale.

Questo libro, oltre a contenere ricette interessanti, dall’antipasto al dolce, a base di pane carasau, è anche una bella raccolta di aneddoti, racconti e testimonianze di personaggi che di storie da raccontare ne hanno parecchie e, con i loro ricordi, fanno di questo libro una vera enciclopedia del pane e delle sue tradizioni.

Nel libro è contenuta la ricetta originale del pane carasau, con tutti i passaggi… con timore e rispetto proverò a farlo prossimamente con le mie mani.

 

Titolo: Il pane carasau
Sottotitolo: Storie e ricette di un’antica tradizione isolana
Autori: Antonella Serrenti e Susanna Trossero
Casa editrice: Graphe.it Edizioni
Prezzo: € 11,90
Pagine: 126

Stampa ricetta
Ricetta con pane Carasau: millefoglie salata
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 15 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 15 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Lavare ed affettare la melanzana.
  2. Grigliare le fette di melanzana da ambo i lati sul barbecue oppure su una piastra o bistecchiera.
  3. Affettare il pomodoro cuore di bue maturo e saporito.
  4. Ora che tutti gli ingredienti sono pronti non resta che assemblare il piatto per l'impiattamento.
    Ora che tutti gli ingredienti sono pronti non resta che assemblare il piatto per l'impiattamento.
  5. Nel piatto di servizio adagiare dei pezzi di pane carasau, appoggiare una fetta di melanzana grigliata, una fetta di pomodoro, una foglia di basilico spezzettata ed alcuni pezzetti di mozzarella.
  6. Proseguire in questo modo alternando gli ingredienti per 3 volte, terminando con alcuni pomodorini confit cotti alla griglia, foglie di basilico, una grattugiata di pecorino sardo semi stagionato ed un filo d'olio.
    Proseguire in questo modo alternando gli ingredienti per 3 volte, terminando con alcuni pomodorini confit cotti alla griglia, foglie di basilico, una grattugiata di pecorino sardo semi stagionato ed un filo d'olio.
  7. Il piatto estivo per eccellenza: fresco, saporito e ricco di benessere.
    Il piatto estivo per eccellenza: fresco, saporito e ricco di benessere.
  8. Vi consiglio di accompagnarlo con un buon libro 🙂
Recipe Notes

Come avrete notato non ho aggiunto sale poiché i vari ingredienti creano un concerto di sapori e poi, per aggiungere il sale, si è sempre in tempo.

Spesso sentiamo parlare anche del pane guttiau: qual è la differenza tra pane carasau e pane guttiau?

Semplice, entrambe sono una pergamena di pane realizzata con i medesimi ingredienti, ma al pane guttiau viene aggiunto anche dell'olio (peferibilmente sardo) sulla superficie, dopo la prima cottura.

Per la preparazione dei pomodorini confit alla griglia potete dare un'occhiata qui.

Se vi piacciono le melanzane, oltre a questa ricetta potete dare un'occhiata anche a queste due:

Seguitemi sui miei canali social, mi trovate qui:
Facebook
Instagram
Twitter

Alla prossima ricetta 🙂

Altro da Luciana In Cucina

ACCEDI AI CONTENUTI RISERVATI AGLI ISCRITTI E RICEVI OGNI SETTIMANA VIA EMAIL I MIGLIORI SEGRETI PER MIGLIORARE LA TUA CUCINA E TUTTE LE INFORMAZIONI DI CUI HAI BISOGNO PER VIVERE BENE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *