Paccheri con baccalà ripieni

paccheri con baccalà ripieni

Se siete alla ricerca di ricette con il baccalàricette con i paccheri allora questi paccheri con baccalà ripieni e fritti sono quello che fa per voi!

paccheri al baccalà sono uno sfizioso aperitivo, una buona partenza per una cena di quelle che non si dimenticano.

L’impanatura con il panko, un pangrattato utilizzato nella cucina giapponese che consente una frittura molto più leggera, rende questi paccheri particolarmente croccanti regalando molteplici sensazioni all’assaggio: croccanti fuori e morbidi all’interno e con il binomio baccalà e olive il sapore è davvero al top.

In più  il baccalà è ricco di proprietà tra cui quelle energizzanti ed è anche un tonico muscolare.

Vediamo dunque come assaggiarlo nella ricetta dei paccheri con il baccalà.

Stampa ricetta
Paccheri con baccalà ripieni
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 50 minuti
Tempo Passivo 3 giorni
Porzioni
persone
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 50 minuti
Tempo Passivo 3 giorni
Porzioni
persone
Istruzioni
  1. Lasciare a bagno in acqua fredda per tre giorni, cambiandola spesso il baccalà per dissalarlo.
  2. Asciugarlo, privarlo della pelle e delle lische e tagliarlo a cubi.
  3. Cuocerlo nel latte per circa 20-30 minuti.
  4. Trasferire i cubi di baccalà cotti nel latte in un mixer, aggiungere sale, pepe e frullare versando l'olio extravergine d'oliva a filo.
  5. Si otterrà una cremina da inserire in un sac a poche.
  6. Cuocere i paccheri per circa 10 minuti (4 minuti in meno rispetto alla cottura esatta), raffreddarli sotto l'acqua fredda, asciugarli e riempirli con la crema di baccalà.
  7. Inserire un'oliva di Taggia in ciascun pacchero da entrambe le parti.
    Inserire un'oliva di Taggia in ciascun pacchero da entrambe le parti.
  8. Impannare passando ogni pacchero prima nell'albume e poi in una miscela di Panko e pangrattato.
  9. Fare una doppia impanatura.
  10. Friggere in olio ben caldo per pochi minuti.
    Friggere in olio ben caldo per pochi minuti.
  11. Asciugare su carta assorbente e servire subito.
    Asciugare su carta assorbente e servire subito.
Recipe Notes

Se volessimo preparare qualche giorno o settimana prima questo piatto, sarà sufficiente metterli ancora caldi in abbattitore con la funzione di surgelazione rapida e, in 50 minuti, saranno pronti per essere conservati in freezer dentro un contenitore di plastica o in un sacchetto per alimenti.

All'occorrenza basterà rigenerarli, direttamente da surgelati, nel forno preriscaldato a 160°C per una decina di minuti.

Vi lascio qui sotto un abbinamento per un menù completo.

Primo

Come primo piatto vi suggerisco questa bella calamarata, una pasta gustosa e sfiziosa.

Secondo

Continuiamo riprendendo i sapori della ricetta che abbiamo visto. Ecco quindi il baccalà alla ghiotta!

Dolce

E concludiamo in bellezza con una torta bellissima e buonissima: la bundt cake al cioccolato.

Altro da Luciana In Cucina

  • 28
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *