Formaggio di Kefir

formaggio di kefir

Il formaggio di kefir che andremo a realizzare oggi è un formaggio tipo primosale che faccio spesso, poiché la produzione di yogurt di kefir che faccio settimanalmente, mi permette di avere il siero è sempre disponibile.

Il suo sapore è neutro, proprio come un primosale di latte vaccino, per questo motivo consiglio sempre di aggiungere sapori e profumi a piacere prima della degustazione.

Io lo servo sia come aperitivo che come fine pasto.

Ma il kefir cos’è?

Prima di iniziare, dovete sapere che il kefir si ottiene dal latte fermentato (vaccino, ovino, caprino) insieme ai granuli di kefir che altro non sono che un insieme di lieviti e batteri buoni.

I granuli che possiedo mi sono stati donati diversi anni fa e ora anch’io li distribuisco a chi me ne fa richiesta.
Si possono comunque trovare anche in negozi bio, sottoforma di liofilizzato.

Per avere maggiori informazioni sul mondo del kefir, ho scritto un articolo sul kefir fatto in casa.

Sapevi che esiste anche il kefir d’acqua? Ecco l’articolo che ti spiega cos’è.

Stampa ricetta
Formaggio di Kefir
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 2 ore
Porzioni
persone
Ingredienti
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 2 ore
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Dopo aver separato i granuli di kefir dallo yogurt , tenere da parte il siero che servirà per fare il formaggio,
    Dopo aver separato i granuli di kefir dallo yogurt , tenere da parte il siero che servirà  per fare il formaggio,
  2. Mettere il latte e la panna in una pentola di pirex adatta alla cottura sul gas (il kefir deve essere lavorato esclusivamente con attrezzi non metallici, escluso l'acciaio inox).
  3. Dopo 5 minuti di cottura aggiungere un cucchiaino di sale e, mescolando, portare a bollore.
  4. Trascorso 1 minuto dalla bollitura, spegnere il fuoco.
  5. Aggiungere il siero di kefir mescolando bene.
  6. Coprire e lasciar riposare per 5 minuti. Dopodiché togliere il coperchio e lasciare a riposo per altri 10 minuti.
  7. Ora, con un colino, raccogliere ciò che è riaffiorato in superficie e metterlo negli appositi cestelli da formaggino. Far sgocciolare per alcune ore, poi conservare in frigorifero fino al momento dell' utilizzo.
    Ora, con un colino, raccogliere ciò  che è riaffiorato in superficie e metterlo negli appositi cestelli da formaggino.
Far sgocciolare per alcune ore, poi conservare in frigorifero fino al momento dell' utilizzo.
  8. Servire cosparsi di erba cipollina fresca, pepe nero, olio e pepe rosa.
  9. Accompagnarli con la marmellata di mele e peperoncino (ved. note).
    Accompagnarli con la marmellata di mele e peperoncino (ved. note).
Recipe Notes

Amo accompagnare i formaggi con le marmellate, credo che sia un abbinamento azzeccatissimo. Il formaggio di kefir lo accompagno di solito con questa confettura di mele e peperoncino.

Se siete amanti dei formaggi ecco un'altra ricetta su come si prepara il formaggio in casa.

E ora è arrivato il momento di condividere la ricetta sui vostri canali social preferiti.

Grazie e... alla prossima ricetta!

Altro da Luciana In Cucina

  • 35
    Shares

22 pensieri su “Formaggio di Kefir

  1. Ciao Luciana, aggiungo l’ultimo commento a seguito della mia ultima prova del formaggio kefir preparato sostituendo la panna col kefir stesso:
    Allora… 2 accorgimenti:
    1) ho fatto “colare” il kefir attraverso una garza x una notte (dal quale ho ricavato nuovo siero) per renderlo più denso
    2) ho usato il latte fresco non pastorizzato di una piccola azienda vicino a casa che ho scoperto da poco (questa è una vera fortuna!)
    Il risultato è ottimo! Il grasso del latte è utile per rendere qustoso il formaggio che rimane cmq molto light!
    Grazie di tutto

    1. Veronica… sei fantastica!
      Ogni tua parola trasmette energia e voglia di sperimentare (quanto ci assomigliamo).
      I tuoi esperimenti sono sempre utili ed interessanti, per me e per chi ci leggerà.
      Grazie infinite per il tuo contributo, sei davvero preziosa. Non smettere mai, a presto 🙂
      Luciana(incucina)

  2. Vero Luciana! Hai ragione: avrei dovuto usare il latte fresco… ma l’avevo finito! 😓
    Cmq produco talmente tanto kefir che presto ritenterò l’esperimento con qualche accortezza in più!
    Intanto ho seguito un altro tuo consiglio ed il latticello di oggi l’ho usato per annaffiare le piante! 🌹🌷🌻🌸🌺🌼

    1. Ciao Luciana, aggiungo l’ultimo commento a seguito della mia ultima prova del formaggio kefir preparato sostituendo la panna col kefir stesso:
      Allora… 2 accorgimenti:
      1) ho fatto “colare” il kefir attraverso una garza x una notte (dal quale ho ricavato nuovo siero) per renderlo più denso
      2) ho usato il latte fresco non pastorizzato di una piccola azienda vicino a casa che ho scoperto da poco (questa è una vera fortuna!)
      Il risultato è ottimo! Il grasso del latte è utile per rendere qustoso il formaggio che rimane cmq molto light!
      Grazie di tutto

  3. scusate sono super inesperta, ma quando dici siero di Kefir intendi la specie di yogurt che poi normalmente si beve, o il siero tipo acqua giallognola che si ottiene se si lascia filtrare ancora lo yogurt?
    grazie per la pazienza

    1. Ciao Michela,
      il siero è il liquido in eccesso derivante dalla filtrazione dello yogurt di kefir.
      Può essere mescolato allo yogurt oppure utilizzato in aggiunta a preparazioni di cucina o anche come nutrimento per le piante o come impacchi per i capelli.
      Se non è gradito, semplicemente si getta. E’ però un peccato poiché contiene anch’esso buone proprietà probiotiche oltre a calcio, fosforo e potassio, magnesio e vitamina B12.
      Spero di esserti stata di aiuto, alla prossima 🙂

          1. Ciao Luciana, stamattina ho fatto colazione col formaggio di kefir preparato da me con la tua ricetta: insaporito con curcuma, pepe e qualche pomodorino…ottimo!!!!
            Per essere una prima prova il risultato è stato eccellente! L’unica cosa che mi scoccia un po’ è usare la panna…. Ho letto su altri blog che per il formaggio primosale è possibile utilizzare lo yogurt al posto della panna… Quindi ti chiedo: sarebbe possibile provare con latte, kefir, sale e latticello di kefir??? Grazie!!!!

            1. Ciao Veronica,
              Non ho mai provato ad usare lo yogurt e la tua idea mi incuriosisce.
              Se provi a farlo ti prego di farmi conoscere il risultato, mi interessa moltissimo e penso che sia tranquillamente fattibile
              Fammi sapere come è andata così aggiungerò la tua esperienza sul blog.
              Grazie di cuore e…a presto😘

              1. Detto Fatto! Ieri sera ho preparato il formaggio con kefir (al posto della panna), latte, sale e siero… Beh… Si formano comunque i “fiocchi” di latte dal quale si ricava una specie di ricotta/primosale ma la consistenza è molto più asciutta ed il gusto è molto più “scialbo”… È vero che io uso sempre latte scremato e quindi credo che manchi quella quota di grassi in grado di dare sapore e “morbidezza” al formaggio… Sicuramente cmq è super super light!

                1. Ma brava, davvero interessante.
                  Sì, ti consiglio per il formaggio, di utilizzare il latte intero fresco e non microfiltrato.
                  In questo modo il sapore dovrebbe guadagnarne.
                  Ti faccio i miei complimenti per l’audacia e la rapidità, sia nella preparazione che nella risposta.
                  Brava Veronica!!!!

                  1. Vero Luciana! Hai ragione: avrei dovuto usare il latte fresco… ma l’avevo finito! 😓
                    Cmq produco talmente tanto kefir che presto ritenterò l’esperimento con qualche accortezza in più!
                    Intanto ho seguito un altro tuo consiglio ed il latticello di oggi l’ho usato per annaffiare le piante! 🌹🌷🌻🌸🌺🌼

    2. Luciana uso Kefir da un anno faccio spalmabile, ricotta e befo il kefir, da un po’ di giorni con il cambiamento climatico il mio kefir è cambiato prima ho trovato nel barattolo i granuli sotto con il latte e I siero galleggia a sopra allora ho cambiato ambiente e oggi dopo 24 ore il colato è più grumosso accenno di siero come normale colore dei granuli normale ma sembra ricottoso e più denso il kefir sono preoccupata sarà buono?

      1. Ciao, eccomi 🙂
        penso che sia ancora buono.
        Hai cambiato tipo di latte per caso?
        Prova a rinfrescarlo un pò più spesso tenendolo sotto controllo.
        Con il siero puoi fare il formaggio utilizzandolo al posto del caglio.
        Fammi sapere se migliora, non penso sia nulla di grave.
        A presto 🙂

    1. Ciao Paola,
      no, il siero di solito lo uso per le piante del giardino come nutrimento.
      Una volta scolato l’eccesso di siero trasferisco i formaggini in frigorifero fino al momento di servirli, eventualmente aromatizzandoli con le spezie che più mi piacciono.
      Vedrai che ti piaceranno moltissimo e poi sono ricchi di benessere per il nostro intestino 🙂

  4. Ciao! Grazie per queste dritte su come preparare il formaggio di Kefir. Ho una domanda: quando filtri il preparato, il siero che ne deriva lo butti via? Grazie!

    1. Ciao Giovanna, grazie per la domanda 🙂

      In questa ricetta il siero è stato utilizzato proprio per fare il formaggio.

      Mentre, per quanto riguarda il rinfresco del kefir di latte da cui si ottiene lo yogurt, assolutamente del kefir non si butta via nulla, sono tutti probiotici benefici.
      A volte lo aggiungo all’impasto del pane oppure dei dolci (qualche ricetta con il siero di kefir è presente sul blog).
      Se proprio non ho programmi in cucina lo uso come nutrimento per le piante e mia cugina lo fa bere al cane che ne va letteralmente pazzo (fa bene anche ai nostri piccoli amici).

      Un saluto e a presto 🙂
      Se vuoi dai un’occhiata qui:
      https://lucianaincucina.it/ricette-con-kefir/

    1. Grazie dell’osservazione Michela, la panna va fatta scaldare insieme al latte. In occasione dell’ultima revisione della ricetta è sfuggito questo ingrediente. Meno male che ci sei tu 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *