Eclairs ricetta con caramello
Eclairs ricetta con caramello
Porzioni Tempo di preparazione
25-30biscotti 2ore
Tempo di cottura
1ora
Porzioni Tempo di preparazione
25-30biscotti 2ore
Tempo di cottura
1ora
Ingredienti
Istruzioni
  1. Per prima cosa preparare la pasta choux: versare il latte e l’acqua in una casseruola. Aggiungere il burro, il sale e lo zucchero.
  2. Mettere sul fuoco alto e mescolare con la spatola finché il burro è sciolto. Portare ad ebollizione il composto e far bollire per alcuni secondi: l’ebollizione deve essere forte ed il liquido deve risalire.
  3. Togliere dal fuoco, aggiungere la farina in un colpo solo e mescolare energicamente con una spatola finché non vi sarà più farina asciutta. Rimettere su fuoco vivace per asciugare la pasta: mescolare di continuo finchè non si attacca più alla spatola.
  4. Allontanare dal fuoco ed incorporare l’uovo sbattuto.
  5. Verificare la consistenza della pasta: prelevarne un po’ con la spatola, sollevarla ed osservare: è meglio che la pasta sia un po’ più asciutta anziché ricadere subito quando viene sollevata.
  6. Riempire di pasta un sac à poche e adagiare delle strisce di impasto in una teglia ricoperta di carta forno.
  7. Intingendo le dita in un po’ d’acqua, inumidire la superficie dei bignè allungati, poi cuocere in forno a 150°C per circa 50 minuti.
  8. Nel frattempo preparare la crema pasticcera versando il latte caldo in una ciotola in cui avremo mischiato i tuorli con lo zucchero, la vaniglia e la farina. Mescolare e trasferire in una casseruola cuocendo a fuoco basso mescolando continuamente fino ad addensare la crema. Lasciar raffreddare.
  9. Una volta cotti i bignè allungati, estrarli dal forno e farli raffreddare.
  10. Farcirli con la crema pasticcera inserita in un sac à poche con la bocchetta liscia riempiendoli il più possibile.
  11. Preparare il caramello versando l’acqua e lo zucchero in una casseruola. Aspettare che lo zucchero abbia assorbito l’acqua poi portare ad ebollizione a fuoco alto e togliere dal fuoco quando il caramello avrà preso una colorazione dorata.
  12. Quando non farà più bolle il caramello, immergere il lato inferiore dei bignè intingendoli uno alla volta aiutandosi con una pinza.
  13. Poi adagiarli su un foglio di carta forno ripetendo l’operazione fino ad esaurimento dei bignè.
  14. Ecco pronti i famosi eclaire al caramello, un fantastico dolce che merita tutto l’impegno che richiede.
Recipe Notes

Sono davvero squisiti, uno tira l’altro ed il contrasto tra la dolcezza del pasticcino e l’amarognolo del caramello vi garantisco che crea dipendenza!

Curiosità:
L’altro nome di questi dolcetti è Salammbò, e dovrebbe derivare da un romanzo del celebre scrittore francese, Flaubert, ambientato a Cartagine, intitolato  “Salambò”, la vergine-sacerdotessa.

Se siete dei golosi o avete dei golosi come i miei figli che vi circondano, date un’occhiata alla sezione dolci, troverete spunti interessanti!

E perché non accompagnare questi dolcetti con una bella tazza di latte di unicorno?

Provate e fatemi sapere 🙂

Altro da Luciana In Cucina